Materiali Didattici

La tutela della riservatezza dei minori

di LiciaCalifano, Professore ordinario di diritto costituzionale - Componente del collegio del Garante per la protezione dei dati personali

 

1. Il diritto alla protezione dei dati personali e i minori

Il diritto alla privacy si presenta come un diritto di complessa definizione per l’intrinseca pluralità contenutistica che la caratterizza.

La privacy, in primo luogo, assume una dimensione socio-relazionale, delineandosi come una sorta di “diritto alla solitudine”, rectius“diritto ad essere lasciati da soli” (right to be left alonedi matrice anglosassone). In questo caso la tutela della riservatezza presuppone forme e modalità di protezione giuridica di quella particolare sfera delle vicende umane che si qualifica normalmente come vita privata o intima, in tal senso meritevole di tutela giuridica nei confronti di ingiustificate interferenze o altre indebite forme di indiscrezione provenienti dall’esterno.

Leggi tutto: La tutela della riservatezza dei minori

La scuola ambito di interazione multiculturale

di Carmen Iuvone, Avvocato - Dottore di ricerca in Diritto pubblico

 

 

1. Una scuola multiculturale

Il volto della scuola italiana, in poco più di un ventennio, è definitivamente mutato: oggi la scuola è di fatto multiculturale. Si è evidenziato che la presenza degli alunni stranieri è ormai da considerarsi strutturale, permanente e ancora per molti anni in aumento, anche per l’alto numero di ricongiungimenti familiari e ciò comporta la necessità per il sistema scolastico italiano di aprirsi alle esigenze di una istruzione se

Leggi tutto: La scuola ambito di interazione multiculturale

Il ruolo “etico” del dirigente scolastico nella salvaguardia della tutela dei minori

di Anna Armone, Direttore della Rivista Trimestrale di Scienza dell’Amministrazione scolastica

Quando si parla di tutela dei minori, l’azione del dirigente scolastico non può rivestire i caratteri della sola legittimità, ma deve essere ispirata ai principi etici che governano questa materia nei luoghi dello sviluppo umano ed intellettivo dei minori.

Purtroppo, oggi, le responsabilità dirigenziali del dirigente scolastico sono sempre più afferenti alla gestione formale dell’istituzione scolastica. La «deriva» è ancora di più accentuata dal recente sistema di valutazione dirigenziale scaturito dalla l. 107. E forse non può che essere così!

Leggi tutto: Il ruolo “etico” del dirigente scolastico nella salvaguardia della tutela dei minori

L’integrazione scolastica dei disabili: bilancio e prospettive

di Renato Loiero, Direttore del Servizio del bilancio del Senato della Repubblica “L’evoluzione della spesa per l’integrazione e, in particolare, la disabilità nella scuola dalla legge 107/2015 ad oggi”.

 

  1. Premessa

I diritti soggettivi dei disabili in età scolastica sono chiaramente scolpiti nella Carta costituzionale che, all'art.38, co. 3, stabilisce che: «gli inabili e i minorati hanno diritto all’educazione e all’avviamento professionale».

Leggi tutto: L’integrazione scolastica dei disabili: bilancio e prospettive

L’esperienza educativa attraverso l’arte cinematografica

di Vincenzo Palermo, Critico cinematografico e docente

Educare gli alunni delle scuole di ogni ordine e grado alla visione, alla comprensione e alla rielaborazione personale dell’opera filmica sta diventando una metodologia didattica sempre più utilizzata, grazie soprattutto allo sviluppo dei nuovi media e alle piccole grandi rivoluzioni nel campo dell’audiovisivo. Nel percorso di studio che affronteremo sono fondamentali i nuovi ritrovati della tecnologia che, anziché essere demonizzati, hanno bisogno di un notevole incentivo per garantire l’efficacia dei processi formativi. A perfezionare sempre di più le competenze, le modalità operative e le strategie di comunicazione, ci viene inoltre in aiuto il quadro normativo di riferimento.

Leggi tutto: L’esperienza educativa attraverso l’arte cinematografica

I diritti dei soggetti deboli

di Francesca Rescigno, Professoressa associata di Istituzioni di Diritto Pubblico - Scuola di Scienze Politiche – Università di Bologna

 

1. Chi sono i soggetti deboli?

La definizione di 'soggetto debole' non appare semplice nè dal punto di vista giuridico nè da quello sociale. Il soggetto debole infatti non deve obbligatoriamente essere un emarginato rispetto alla società ma può essere semplicemente un individuo, donna o uomo, che a causa di alcune caratteristiche fisiche o psicologiche si trova in un momentaneo stato di debolezza e merita quindi un'adeguata protezione da parte dell'ordinamento solo per un certo periodo di tempo, o all'opposto potrebbe trovarsi in uno stato di debolezza per un periodo di tempo indefinibile, forse per sempre, e quindi l'approccio del diritto dovrà essere sempre di protezione ma a tempo indeterminato.

Leggi tutto: I diritti dei soggetti deboli

Rivista Online

Sommario

Editoriale
Fare l’Insegnante: sperimentare per innovare
di Ivana Summa e Luciano Lelli

 

TEMI DI SCUOLA

Rapporto scuola territorio: serve ancora parlarne?

di Marina Bertiglia

 

A proposito della polemica sull’impreparazione linguistica degli studenti universitari italiani

di Luciano Lelli

 

PROBLEMI DI SCUOLA

Il lessico dell’inclusione

di Filippo Cancellieri

 

La relazione come strumento di negoziazione nel contesto classe

di Vittorio Venuti

 

SCUOLA DELL’INFANZIA

Ampliamo il lessico in modo giocoso

di Nicoletta Calzolari

 

“Qualifichiamo insieme la nostra scuola”: la partecipazione delle famiglie

di Roberta Roversi

 

SCUOLA PRIMARIA

Entusiasmo Empatia Apprendimento

di Rosanna Rinaldi

 

Dalla musica alla struttura della fiaba

di Elisabetta Renda

 

SCUOLA SECONDARIA I GRADO

In principio era il verbo: dal verbo alla frase, dalla frase al testo per una più ampia competenza linguistico - semantica - testuale

di Michela Agazzani

 

Matematica: imparare esplorando

di Marco Bardelli

 

Scrittura sensoriale: competenze in tutti i sensi!

di Antonino Favara

 

SCUOLA SECONDARIA II GRADO

Il laboratorio della lingua liquida

di Laura Azzoni

 

Fisica nel laboratorio di informatica

di Massimo Esposito

 

ISTRUZIONE DEGLI ADULTI

Insegnare agli adulti

di M. Grazia Accorsi

 

Maestri del passato che parlano al presente

Maria Montessori: una pedagogista mondiale

di Laura Rossi

 

Arte Musica Spettacolo

I linguaggi del diverso: tra storia e ultime frontiere

di Vincenzo Palermo

Legislazione e normativa scolastica

Il voto trasparente

di Anna Armone

 

Dall’ufficio di segreteria

I progetti P.O.N. - un’opportunità per gli insegnanti

di Marta Bassani

 

Un libro al mese

Tutta un’altra scuola! Quella di oggi ha i giorni contati

di Ivana Summa

 

Lettera al Direttore

Risponde Ivana Summa

Questo sito web utilizza i cookie per essere sicuri di ottenere la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo